Protocollo accoglienza bambini anticipatari infanzia

PROTOCOLLO AMMISSIONE E FREQUENZA BAMBINI ANTICIPATARI
SCUOLA DELL’INFANZIA

Premessa

L’ammissione alla frequenza anticipata dei bambini che compiono i tre anni entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento è un’opportunità che può essere offerta alle famiglie in presenza di determinate condizioni che in primis hanno l’obiettivo di offrire ai minori un’adeguata offerta formativa.

 

L’accoglienza dei bambini  anticipatari è condizionata (secondo l’articolo 2, comma 2, del Decreto del Presidente della Repubblica 89 del 2009):

  • alla disponibilità dei posti e all’esaurimento di eventuali liste di attesa
  • alla valutazione pedagogica e didattica, da parte del collegio dei docenti, dei tempi e delle modalità dell’accoglienza
  • alla disponibilità di locali e dotazioni idonee sotto il profilo dell’agibilità e funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni.

In relazione all’ultimo punto, si precisa che gli edifici ospitanti le tre sedi di scuola dell’infanzia dell’Istituto sono strutturati su più livelli e non sono dotati di locali  specifici per le esigenze igieniche dei bambini di età inferiore ai tre anni.

 

a)Conferma accoglimento domande

L’Istituto darà conferma dell’accoglimento della domanda di iscrizione, presentata entro i termini stabiliti annualmente dal MIUR, dei bambini  anticipatari , nel settembre di riferimento prima dell’avvio dell’attività didattica.

La tempistica è adottata per consentire la precedenza ai bambini non-anticipatari:

  •  in situazione di disabilità
  • ai casi particolari segnalati dal Consorzio per l’Attività Socio-Assistenziale  C.A.S.A
  • ai bambini neo-inseriti nelle Comunità di Affido del territorio
  • ai bambini provenienti da altre scuole statali o paritarie (con iscrizione e/o frequenza documentata)
  • ai figli di genitori obbligati al trasferimento di residenza per esigenze familiari o lavorative
  • agli alunni in età, anche se iscritti dopo la data ufficiale stabilita dal Ministero.

 

b) Accoglimento domande presentate entro i termini

I bambini per poter essere accolti devono aver raggiunto il controllo sfinterico ed essere senza pannolino. Questo aspetto è necessario in quanto non è previsione di legge avere dispositivi d’arredo come fasciatoio e vasini alla Scuola dell’Infanzia.

Gli anticipatari potranno essere inseriti solo in sezioni con non più di 25 bambini.

Laddove il numero sia inferiore a 25, verranno accolti in proporzione agli iscritti:

  • sezioni con 24 bambini, massimo 1 anticipatario
  • sezioni con 21/23 bambini, massimo 2 anticipatari
  • sezioni con meno di 20 bambini, massimo 3 anticipatari.

Nelle sezioni dove sono presenti casi di disabilità, in relazione alle caratteristiche del minore disabile e del contesto sezione, nonché delle ore di sostegno assegnate, i bambini anticipatari verranno accolti solo dopo attenta valutazione del Collegio dei  Docenti.

 

c)Frequenza

I bambini anticipatari potranno frequentare solo il turno antimeridiano nel periodo settembre/dicembre.  Successivamente, previa valutazione pedagogica degli insegnanti registrata su apposita scheda, i bambini potranno frequentare anche il turno pomeridiano.

 

d)Accoglimento domande presentate oltre i termini

L’accoglimento delle domande sarà valutato in proporzione agli iscritti e ai requisiti espressi nel paragrafo b) e comunque non oltre il mese di marzo, per consentire al minore una frequenza almeno trimestrale che giustifichi il periodo di inserimento progressivo, salvo il caso in cui il bambino provenga già da un’altra scuola dell’Infanzia.

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli